Offrire il dono di Borneo al Mondo...
Oggi è

Seleziona la lingua: English Chinese Italian

CONSIGLI UTILI


PIANIFICARE IL VIAGGIO

  1. QUANTI GIORNI E'CONSIGLIATO STARE SUL MONTE KINABALU?
    Si consiglia un minimo di 3 giorni 2 notti per apprezzare a pieno la maestosità e la bellezza naturale del Monte Kinabalu.

  2. COSA BISOGNA PORTARE?
    Mountain Torq fornirà tutte le attrezzature tecniche di sicurezza necessarie per lo svolgimento delle attività per quanto riguarda gli oggetti personali, ecco la lista di cosa è consigliato mettere nello zaino:

    * impermeabile per proteggersi da vento, pioggia e freddo (temperature minime 3-4 gradi)
    * abiti comodi che possano tenere caldo, come felpa in pile
    * pantaloni lunghi e impermeabili
    * un cambio di indumenti
    * cappello o passamontagna, sciarpa e guanti
    * un piccolo asciugamano
    * bagno schiuma, shampoo, dentifricio etc.
    * borraccia
    * torcia elettrica (preferibilmente torcia frontale da testa)
    * macchina fotografica
    * scarpe da trekking
    * snak energetici (cioccolata, frutta secca, biscotti, caramelle)
    * protezione solare, occhiali sa sole e proteggi labbra
    * un piccolo zaino
    * una copertura impermeabile per lo zaino in caso di pioggia

E naturalmente, SPIRITO D'AVVENTURA..

ALCUNE NOTE PER LA PREPARAZIONE

  1. CHE TIPO DI PREPARAZIONE FISICA E' RICHIESTA?
    La scalata di una montagna tropicale di 4095 metri richiede una buona condizione fisica. Ecco alcuni suggerimenti forniti dall'Associazione delle Guide Alpine:
    ~ la migliore preparazione per gli sport alpini comporta sempre una buona quantità di esercizi cardiovascolari (suggerita la corsa, il ciclismo, la mountain bike ecc.). Si consiglia di fare allenamento in collina. ~ fare un regolare esercizio cardivascolare almeno 2-3 mesi prima del viaggio affinchè si possa raggiungere una buona preparazione fisica. Non dimenticare di leggere con attenzione le descrizioni del programma di viaggio per capire bene cosa si andrè ad affrontare in modo da poter personalizzare la preparazione.
    ~ per verificare lo stato di preparazione, visitare il senguente sito internet http://www.alpine-guides.com/fitness.htm

  2. MAL DI MONTAGNA ACUTO
    Non è suggerito scalare il monte per coloro che sono affetti dalle seguenti malattie:
    * Malattie cardiovascolari
    * Ipertensione
    * Asma cronico
    * Ulcera peptica
    * Grave anemia
    * Diabete
    * Attacchi epilettici
    * Artrite
    * Palpitazioni
    * Epatite
    * Crampi muscolari
    * Obesità
    * Qualsiasi altra malattia che può essere innescata da freddo intenso, fatica e altitudine

    Il mal di montagna acuto (AMS) è una condizione patologica causata dal mancato adattamento dell'organismo alle grandi altitudini. Generalmente si verifica al di sopra dei 2.500 metri slm. Si tratta di una condizione minacciosa che se non trattata può essere anche letale.
    Soggetti diversi hanno differente suscettibilità al mal di montagna.Per alcuni soggetti i sintomi iniziano a comparire al di sopra dei 1500 m s.l.m. Diete ad alto contenuto di carboidrati possono fornire un sollievo sintomatologico. I carboidrati sono in grado di garantire un apporto di energia ed ossigeno maggiore di quanto non facciano i lipidi. La velocitàdi ascensione, l'altitudine raggiunta, l'entità dell'attività fisica ad alta quota e la suscettibilitàindividuale, sono tutti fattori che contribuiscono all'incidenza e alla severità del mal di montagna. Segni e sintomi della AMS;
    La cefalea è solitamente il primo sintomo del mal di montagna e generalmente nella AMS, si associa ad uno di questi sintomi:

    • Anoressia (perdita di appetito), nausea o vomito
    • Fatica o astenia
    • Vertigini o senso di stordimento
    • Insonnia
    • Irritabilità

    L'edema polmonare da alta quota e l'edema cerebrale, sono i più minacciosi tra questi sintomi, mentre emorragia retinale e edemi periferici sono forme piùlievi del malessere.
    I primi sintomi del mal di montagna comprendono fiacchezza, malessere generico e debolezza, in particolare durante gli sforzi fisici. Sintomi più severi sono cefalea, insonnia, battito cardiaco costantemente accelerato, nausea e talvolta vomito, in particolare nei bambini.Sintomi estremi comprendono confusione, psicosi, allucinazioni, sintomi derivanti dall'edema polmonare (fluidi nei polmoni) quali tosse persistente, e infine raptus, coma e morte.

    Alcune linee guida per la prevenzione dell' AMS:
    • Una salita lenta e graduale è il metodo più sicuro per prevenire l'AMS, che permette all'organismo di acclimatarsi completamente. Oltre i 3000 metri il minimo dislivello raccomandato è di 300 m. al giorno con un giorno di riposo ogni 1000 m. Tutto questo ridurrà sicuramente il rischio di contrarre l'AMS ma non lo elimina completamente. Alcuni soggetti, nonostante una lenta salita in quota, potrebbero contrarre l'AMS e rischiare la vita. Non prendere la scalata come una competizione e una cosa da compiere a tutti i costi.
    • Se si cominciano ad avvertire i primi sintomi bisogna scendere di quota affinchè i sintomi diminuiranno.
    • Bere molta acqua e tenere il corpo ben idratato-consigliati dai quattro a sei litri d'acqua. La produzione di urina deve essere abbondante e giallo chiaro pallido.
    • Evitare il fumo e medicinali anti depressivi come barbiturici, tranquillanti, sonniferi e oppiacei tipo diidrocodeina in quanto diminuiscono la respirazione durante il sonno causando l'aggravarsi dei sintomi.
    • Mangiare alimenti ad alto contenuto calorico mentre in quota.
    • Tenere presente che l'acclimatazione è inibita da sforzi eccessivi,disidratazione e alcool.

  3. DOVE SI TROVA IL RIFUGIO PENDANT HUT:
    Pendant Hut si trova a 3270 metri slm sulla parete rocciosa di Panar Laban.A circa 4-7 ore di trekking dalla sede del parco Kinabalu. Clicca qui per vedere la mappa.

  4. IN COSA CONSISTE IL BRIEFING INTRODUTTIVO?
    Durante il briefieng verrano trattati i seguenti punti:
    * Introduzione sull'uso delle attrezzature
    * Conduzione di un turno di pratica di via ferrata
    * Riepilogo dell'itinerario e riconferma degli orari di partenza della via ferrata-ricordiamo che le attività non devono iniziare più tardi dei seguenti orari:
    6:30 - per il Preambolo
    7:00 - per il programma Low's Peak Circuit
    7:30 - per il programma Walk the Torq

  5. E'NECESSARIO ATTENDERE AL BRIEFING?
    Si è obbligatorio partecipare al breifing prima di inizare le attività.