Offrire il dono di Borneo al Mondo...
Oggi è

Seleziona la lingua: English Chinese Italian
INFORMAZIONI GENERALI SULLA VIA FERRATA


Questo sport alpino ha le sue radici a partire dalla prima guerra mondiale,quando i primi percorsi attrezzati furono costruiti nel nord Italia, sulle Dolomiti.
Tra il maggio del 1915 e l'ottobre del 1917 le Dolomiti furono teatro di una della più dolorose e incredibili pagine della storia. Su queste montagne il Primo Conflitto Mondiale, vide fronteggiarsi l'esercito italiano e quello austriaco, in un'estenuante battaglia di posizione; proprio in questi anni vennero attrezzati diversi percorsi a scopo militare, che favorirono il passaggio delle truppe in luoghi particolarmente impervi permettendo l'accesso e il controllo delle linee di confine. Nel 1936, fu costruita la prima via ferrata per i turisti dal Club Alpino Italiano (CAI). Oggi le Dolomiti Italiane hanno ancora il maggior numero di vie ferrate, infatti i percorsi che furono attrezzati durante la guerra, sono stati restaurati e si sono aggiunte nuove rotte. Le corde sono state sostituite con cavi d'acciaio e le scale in metallo hanno preso il posto delle fragili costruzioni in legno che venivano utilizzate dalle truppe Italiane.
Oggi le "strade degli Alpini" o "la ferrata delle trincee" sono state riprese per scopi turistico-escursionistici accessibili a tutti e consistono in un itinerario sportivo tracciato su una parete rocciosa, attrezzata con cavi, gradini, scale ed altri elementi destinati a facilitare la progressione garantendo al contempo la sicurezza.